Come realizzare un sistema di isolamento termo-acustico a cappotto su parete a secco

Sono sempre più diffuse nel panorama edilizio nuove soluzioni per la realizzazione di pareti esterne alternative alle tradizionali pareti in muratura. La caratteristica principale di queste soluzioni, realizzate tramite pareti a secco, è la leggerezza e le elevate prestazioni di isolamento termico ed acustico. Tuttavia è possibile incrementarne ulteriormente le performance, oltre che modificarne l’estetica finale, tramite l’applicazione di sistemi di isolamento termico a cappotto.

Tecnica di esecuzione

  1. Prima di procedere con la posa del sistema di isolamento termico è necessario verificare che sulla parete a secco siano stati stuccati i giunti fra lastra e lastra.

  2. La partenza può essere effettuata tramite l’utilizzo di un profilo di base ad adeguata distanza dal piano esterno in modo da evitare il contatto diretto del pannello con il suolo.

  3. Per garantire un’ulteriore protezione al sistema, applicare una prima fila di pannelli a basso assorbimento d’acqua come webertherm XW300.

  4. I pannelli in lana di vetro, webertherm LV034, devono essere posizionati orizzontalmente, dal basso verso l’alto, in adiacenza l’uno all’altro ed a giunti orizzontali sfalsati, assicurandosi che i giunti verticali dei pannelli coincidano con i montanti della struttura a secco.

  5. La colla della gamma webertherm AP60 TOP deve essere stesa a spalmatura diffusa, sul retro del pannello, mediante spatola dentata (Foto A).

  6. Ad asciugatura completata della colla (dopo 1÷3 giorni) procedere con l’ancoraggio dei pannelli, operato mediante i tasselli ad avvitamento webertherm TA9 plus. I tasselli vanno posizionati agli angoli dei pannelli e nei punti centrali dello stesso, assicurandosi che siano ancorati ai profili metallici della struttura a secco.

  7. Stendere una prima mano di collante-rasante della gamma webertherm AP60 TOP sulla superficie dei pannelli, annegare la rete in fibra di vetro webertherm RE160, quindi ricoprire con una seconda mano di collante-rasante (Foto B). Porzioni contigue di rete devono essere sovrapposte di almeno 10 cm. Attendere l’asciugatura della finitura, quindi rimuovere eventuali asperità mediante l’uso di un grattone.

  8. A maturazione completata della rasatura armata, stendere a rullo o pennello il preparatore di fondo (weberprim RC14 o weberprim fondo) (Foto C), quindi decorare e proteggere la facciata con un rivestimento colorato della gamma webercote (webercote siloxcover F-R-M, webercote AcSilcover R), da applicare con spatola liscia e rifinire con frattazzo di plastica (Foto D).

Note e avvertenze

  • Il seguente ciclo è proposto ai soli fini illustrativi; per l’installazione del sistema webertherm Comfort G3 su parete a secco (tipo Glascroc® X) si suggerisce di seguire tutte le indicazioni riportare nel relativo Quaderno Tecnico

  • Per garantire una migliore adesione dell’adesivo rasante al pannello durante la fase di rasatura, si consiglia di procedere con la prima mano applicata mediante spatola liscia avendo cura di esercitare la pressione necessaria affinché il collante penetri nelle fibre superficiali del pannello, quindi realizzare la vermatura con spatola dentata; successivamente applicare la rete seguita dalla seconda mano da eseguirsi a spatola liscia