Come realizzare un consolidamento a basso spessore con il sistema FRCM (Fiber Reinforced Cementitious Mortar)

I sistemi webertec FRCM sono dotati di Benestare Tecnico Europeo ETA.
Sono indicati, principalmente, per il rinforzo strutturale di elementi in muratura; in particolare possono essere utilizzati per:

  • rinforzo di pareti sollecitate nel loro piano;

  • rinforzo di pareti sollecitate fuori dal piano;

  • realizzazione di cordoli sommitali;

  • rinforzo di strutture a semplice o doppia curvatura;

  • confinamento di colonne.

 

 

Tecnica di esecuzione

  1. I supporti irregolari dovranno essere regolarizzati con webertec BTcalceF e a indurimento avvenuto (dopo qualche giorno) si potrà procedere con l’applicazione del sistema scelto. Prima dell'applicazione della malta, il supporto dovrà essere bagnato a rifiuto e alla comparsa del velo d'acqua si potrà procedere con l'applicazione del primo strato del prodotto webertec BTcalceF, per uno spessore di 5 mm;

  2. Sul prodotto ancora fresco, posizionare e stendere la rete di rinforzo scelta webertec rete AR50 o webertec rete AR115, assicurandosi che sia completamente planare, impregnata e tesa, evitando la formazione di vuoti. I lembi della rete dovranno essere sovrapposti per una lunghezza di almeno 30 cm;

  3. Deve essere assicurata un'adeguata lunghezza di ancoraggio, al di là dell'estrema sezione in cui il rinforzo FRCM è necessario; essa deve essere di almeno 30 cm;

  4. Sulla prima mano ancora umida, terminare l’intervento con l'applicazione di un secondo strato del prodotto webertec BTcalceF per ulteriori 5 mm, raggiungendo così lo spessore complessivo di 10 mm; 

  5. Alla fine dell’intervento la rete dovrà risultare nella metà dello spessore totale del rinforzo;

  6. In previsione di ricopertura con intonaco occorre lasciare scabra la superficie del webertec BTcalceF.

Note e avvertenze

E' possibile realizzare il connettore utilizzando webertec connettoreA o webertec connettoreV oppure il nastro webertec nastro650. In quest'ultimo caso tagliare il nastro della lunghezza necessaria (spessore a sfioccatura). Dividerlo in due parti lungo la direzione dei trefoli e arrotolarlo per formare un tubolare. In tutti i casi, inghisare con webertec iniezione15.