Come posare su sottofondi critici in presenza di guaine di separazione

In presenza di sottofondi critici o lesionati è necessario porre molta attenzione alla posa di ceramica o pietre naturali poiché le tensioni sottostanti potrebbero trasmettersi alla pavimentazione, causando delle crepe.

L’utilizzo di guaine di separazione in polietilene, opportunamente sagomate con nervature cave e tessuto in fibra sul retro, permettono una posa desolidarizzata, ossia separata dal fondo, oltre a garantire una compensazione della pressione del vapore in caso di sottofondi umidi e a favorire una corretta distribuzione dei carichi.

Tecnica di esecuzione

  1. Il sottofondo deve essere pulito, portante e planare. Se necessario, livellare la superficie con l’autolivellante weberfloor AL (Foto A) oppure il livellante rasante weberfloor Planitec o weberfloor Zero30.

  2. Per la corretta posa della guaina seguire attentamente le indicazioni del produttore. Salvo diverse indicazioni del produttore della guaina, la scelta del collante idoneo con il quale fissarla al sottofondo avviene in funzione del tipo di sottofondo stesso. La colla deve aderire al sottofondo ed ancorarsi meccanicamente al tessuto posto sul retro della guaina (Foto B).

  3. Per la maggior parte dei sottofondi è possibile utilizzare la colla per piestrelle webercol ProGres Evo (C2TE) oppure webercol ProGres Top S1 (C2TE S1).

  4. Salvo diverse indicazioni del produttore della guaina, utilizzare la colla prescelta della gamma webercol per rasarne le cavità con la parte liscia della spatola; applicare, immediatamente dopo, altro collante e stenderlo con la parte dentata della spatola nello spessore opportuno, dopodiché posare le piastrelle (Foto C-D).

  5. In caso di posa di pietre naturali sensibili all’umidità, posa in esterno o formati particolarmente grandi (> 10.000 cm2), ricorrere ad un collante altamente prestazionale classificato C2FTE S1, come webercol UltraGres Fast, a presa rapida e a lunga lavorabilità e deformabilità.

  6. Nel caso di rivestimenti soggetti a particolari sollecitazioni meccaniche e nel caso di applicazioni esterne, è necessario realizzare una posa a letto pieno, attenendosi alle norme tecniche vigenti (UNI 11493-1).

Note e avvertenze

Verificare sempre le eventuali incompatibilità tra colla e sottofondo, soprattutto nel caso in cui siano necessari trattamenti preventivi dello stesso (contattare sempre l’assistenza tecnica Weber nel caso di supporti non cementizi).