Come realizzare l’impermeabilizzazione di un box doccia

Nell’ambiente bagno, in corrispondenza della presenza d’acqua, come nel caso del box doccia, adesivi e fughe cementizie, non bastano ad assicurano l’impermeabilizzazione. Il continuo contatto con l’acqua può generare infiltrazioni con precoce degrado dei materiali e conseguente comparsa di macchie di umidità. Con il passare del tempo questo fenomeno può aggravare il degrado della struttura muraria sino al completo distacco delle piastrelle. È importante impermeabilizzare con prodotti di qualità tutti gli angoli a parete, pavimento e in corrispondenza di tubazioni e scarichi, per un’efficace e duratura protezione dalle infiltrazioni d’acqua.

Tecnica di esecuzione

  1. Verificare che il supporto sia pulito, stabile, solido e sufficientemente stagionato. In ogni caso eliminare tutto ciò che può compromettere l’adesione.

  2. Applicare weberdry elasto1 rapido con spatola metallica in tutti gli angoli a parete, pavimento e in corrispondenza di tubazioni e scarichi.

  3. Posizionare weberdry elasto band e relativi pezzi speciali sul prodotto ancora fresco (Foto A-B).

  4. Rasare mediante spatola metallica, in spessore massimo di 2 mm per mano, tutta la superficie da impermeabilizzare sia a parete che a pavimento.

  5. Dopo circa 4 giorni, e comunque a prodotto asciutto, sistemare il piatto doccia e incollare le piastrelle prevedendo fughe di ampiezza non inferiore ai 3 mm (Foto C-D).

  6. Dopo 24-48 ore applicare il sigillante webercolor HS antimuffa e resistente agli agenti chimici, avendo cura di proteggere il rivestimento mediante la copertura delle superficie con apposito nastro carta.

Note e avvertenze

In corrispondenza dei raccordi parete-parete, paretepavimento, tubazioni e scarico, applicare la banda in tessuto gommato weberdry ELASTO band o i pezzi speciali su prodotto ancora fresco. Nel caso di strutture particolarmente deformabili inserire nello spessore di weberdry elasto1 rapido una rete in fibra di vetro a maglia quadrata (4x4 mm).